Idee Regalo · Nido workinprogress · Petite Fernand · Rewiew

Verso il nido con le etichette identificative Petit Fernand

Ho avuto il privilegio di essere una mamma esclusiva. O meglio, mi sono imposta di esserlo per tutti il primo anno di vita di Riccardo. Niente lavoro. Solo lui, la casa, il blog e tanta, tanta pazienza. E’ stata una convivenza forzata e voluta allo stesso tempo, fatta di pianti lunghissimi, di sorrisi improvvisi e di scoperte. Di quest’anno, sono già otto mesi che ti sono accanto con i miei alti e bassi e pensare di lasciarti adesso, mi sembra impossibile. Settembre è vicino e tu, mio piccolo ometto, conoscerai il mondo della scuola. Un mondo fatto su misura per te, per giocare, conoscere e condividere. Arrivati a questo punto, chi prima per esigenza, chi dopo con sacrificio, ogni mamma si sente messa di fronte un bivio e tutte, tutte con le medesime paure: Essere felici della crescita del proprio bimbo e sentirsi in colpa per non ricoprire il 100% della sua giornata.Per ovviare a questo straziante ma inevitabile distacco mi sono focalizzata su quello che mi riesce meglio: lo shopping. Ed ho scoperto che la fase-nido è ricca di accessori indispensabili per un inserimento pratico ed efficiente. Il nostro primissimo acquisto è stato un kit di etichette identificative. E’ stata… Leggi di più… Verso il nido con le etichette identificative Petit Fernand

Alimentazione · Collaborazioni · Nuby · Prodotti bebè · Rewiew · Svezzamento

Alla scoperta della Wonder Cup di Nuby

Si ha spesso la tendenza a considerare i neonati tali fino al primo anno di vita. Certo sono piccoli, ma nel corso di quei dodici mesi, i loro progressi sono sbalorditivi. Già dal terzo mese iniziano ad afferrare gli oggetti, e da lì il cammino è pieno di traguardi e scoperte. Personalmente ho sempre incoraggiato Riccardo all’autonomia: dal sonno al gioco fino al cibo. Ho cercato di tutelare la sua indipendenza e favorire con spontaneità  ogni suo gesto lasciandolo libero. Questo è il mio modo di essere mamma, e da mamma cerco questa filosofia negli acquisti diretti a lui. Quando ho scoperto la #wondercup di Nuby sono rimasta estasiata. In quel piccolo oggetto colorato ho trovato tutti i principi che vorrei trasmettere a mio figlio. La #wondercup è un oggetto di transizione tra il biberon da tavolo e il bicchiere, Perchè il bicchier-tazza di Nuby è un oggetto che, a partire dal sesto mese, facilita l’autonomia a tavola. Come? Ha un bordo antigoccia che fa fuoriuscire i liquidi solo tramite la suzione del bambino; E’ dotato di un pratico tappo di chiusura per rendere la tazza igenica e pulita; Ha due pratici manici per favorire la presa del bambino; Se la tazza si… Leggi di più… Alla scoperta della Wonder Cup di Nuby

Chicco · Giochiamo insieme · Rewiew

Giocare con un neonato da zero a quattro mesi con Chicco

Si può giocare con un neonato? Quando Riccardo è nato le prime settimane sono trascorse molto lentamente. Lui mangiava e dormiva.  Io preparavo il biberon, mi risposavo e restavo a guardarlo estasiata. Ero così incredula di vedere come fosse tutto così semplice e calmo. Non sapevo che questo momento fisiologico di ripresa sarebbe durato poco e che ben presto avrei conosciuto la vera routine di Riccardo. Lui, infatti, si è subito dimostrato un bambino sveglio e reattivo. I suoi riposini durante la giornata sono sempre stati brevi, a favore di un lungo sonno notturno. Mi trovavo così un’intera giornata da riempire con un esserino troppo piccolo per qualsiasi attività gli proponessi. Giocare con un neonato è qualcosa di veramente impegnativo. Non sai mai se il gesto che stai eseguendo sia adatto alla sua piccola età e se lo possa ritenere divertente. Mettiamoci anche che la messa a fuoco i primi mesi non è il massimo, capite che il compito è alquanto arduo. Il primo mese è stato dedicato all’ esplorazione ed al contatto. Il tempo di riprendermi dal parto abbiamo iniziato  delle lunghe passeggiate all’aperto, che conciliavano il sonno e stimolavano la sua curiosità. Questo per i neonati è un momento di gioco: osservano, ascoltano, allenano i sensi… Leggi di più… Giocare con un neonato da zero a quattro mesi con Chicco

Alimentazione · Collaborazioni · Humana · Svezzamento

Humana: la nostra merenda preferita

Scopriamo insieme i prodotti Humana. Riccardo non è un mangione. Proprio come il padre a suo tempo, si stanca subito di mangiare e gli ultimi cucchiai possono durare ore. Le difficoltà maggiori le riscontriamo nelle merende ed a colazione. Eh si, perché mentre il pasto “salato” riesce ad entusiasmarlo un pochino, le merende sono un “no” categorico. Le ho provate tutte : frutta fresca grattugiata frutta fresca frullata frutta fresca grattugiata a vetro omogenizzato frutta fresca con biscotto omogenizzato nel latte nettare di frutta yogurt alla frutta Tutti questi tentativi sono durati un paio di bocconi, il resto lo trovate nella mia pancia. La frutta è costituita per l’80-90% d’acqua. E’ ricca di  vitamine, fibre e di sali minerali, e per questo costituisce una fonte primaria di sostanze nutritive indispensabili per  la crescita del bebè. Inoltre è  un aiuto naturale per la regolarità intestinale. La pausa merenda costituisce anche un momento importante nella giornata dei bambini, in quanto serve da «spezza-fame» ed evita che le ore di digiuno tra colazione e pranzo o tra pranzo e cena diventino eccessive. Spesso avevo delle difficoltà ad uscire al mattino proprio perché Riccardo saltando la merenda, a mezzogiorno voleva la sua pappa pronta. Preoccupata dalla… Leggi di più… Humana: la nostra merenda preferita